Articles

Parola greca Studi

greco Pronuncia di una Parola: soggiorno-RID-zo
Forte Numero: 4741
Goodrich/Kohlenberger Numero: 5114
Chiave Versetto: “… in modo che Egli può stabilire il vostro cuore unblamable nella santità, davanti a Dio nostro …” — 1 Tessalonicesi 3:13
Sterizo nel suo senso significa “sostenere, per la correzione di qualcosa di così ritta e immobile.”Ci sono vari usi nella Settanta. In Genesi 28: 12, si riferisce a una scala fissata o fissata sulla terra; in Esodo 17: 12, ad Aronne e O che sostenne le mani di Mosè; in Geremia 21:10 per mettere la mia faccia contro questa città; in Giudici 16: 26 per Sansone di sentire le colonne su cui poggia la casa, e in Isaia 59:16, “La sua giustizia lo ha sostenuto.”
Nel Nuovo Testamento, significa “fissare, rendere veloce, impostare” ed è spesso tradotto come rafforzare, confermare o stabilire. Luca 9: 51 è simile a Geremia 21:10, dove Gesù risolutamente posto il suo volto per Gerusalemme. La parola è usata per stabilire persone (Luca 22: 32; Romani 1: 11; e 1 Tessalonicesi 3: 2). Il mezzo usato per effettuare la conferma è il ministero della parola di Dio (Romani 16: 25; 2 Tessalonicesi 2:17 e 3:3; 1 Pietro 5: 10; e 2 Pietro 1: 12). In 2 Pietro 1:12, Pietro dice ai credenti che sono stati stabiliti nella verità che è presente in loro. Questo particolare verbo è nel tempo perfetto, indicando un’azione nel passato con risultati continui. La conoscenza della Parola e delle dottrine della fede cristiana erano stabilite permanentemente nel loro modo di pensare. Questo stesso tempo esiste in Luca 16: 26, dove Abramo disse al ricco nell’Ades: “tra noi e te è stato fissato un grande abisso.”Il baratro è stato fissato da Dio nel tempo passato e sta permanentemente posto.
Nel nostro versetto chiave, 1 TESSALONICESI 3:13, Matthew Henry commenta: “Questo beneficio spirituale è menzionato come un effetto dell’amore crescente e abbondante … affinché il Signore stabilisca i vostri cuori. Più cresciamo e abbondiamo nella grazia dell’amore, più siamo stabiliti e confermati in essa. Il nostro desiderio dovrebbe essere quello di avere i nostri cuori stabiliti nella santità davanti a Dio, ed essere preservati al sicuro, alla venuta del Signore Gesù Cristo; e che possiamo essere irreprensibili davanti a Dio ed essere presentati irreprensibili davanti al trono della sua gloria, quando il Signore Gesù verrà con tutti i suoi santi. … Allora apparirà l’eccellenza e la necessità della santità, perché senza questo, nessun cuore sarà stabilito in quel giorno, né alcuno sarà irreprensibile, né eviterà la condanna eterna.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.