Articles

Futilità della Loro Mente

la Lettura Quotidiana delle Scritture – Romani 8

Versetto del Giorno – Efesini 4:17
Questo dico dunque e vi scongiuro nel Signore, che è necessario non è più in grado di camminare come il resto delle Genti a piedi, in futilità della loro mente,

Devozionale Pensieri
stiamo studiando Efesini 4:17-32 come continuiamo a imparare a camminare nella verità e in questo studio, abbiamo iniziato con il fatto che c’è una differenza tra le persone che sono salvati e quelli che non lo sono. I redenti ci viene detto nella Scrittura hanno la mente di Cristo. Essi hanno la capacità di meditare sulla Parola di Dio e hanno lo Spirito che usano la Parola per trasformarli e rinnovare le loro menti. Ma i perduti, quelli che non conoscono Gesù Cristo, hanno menti futili, oscure, ignoranti e cieche.

Questa è una bella affermazione da fare, non è vero? Ma è vero. Siamo stati ammoniti a non camminare come camminano i Gentili. Siamo diversi. Non conoscono Cristo, non hanno creduto, non si sono pentiti, non sono rinati, redenti o convertiti. E la Bibbia ci dice in termini chiari e chiari ciò che dobbiamo sapere sulla mente degli uomini caduti e perduti.

Le loro menti sono piene di tenebre (Ef 5,8), inimicizia contro Dio (Rm 8,7), avvelenato (Atti 14,2), avvilito (Rm 1,28), fissato sulle cose della carne (Rm 8,5), accecato (2 Cor 3,4; 4,4), vanamente gonfio (Col 2,18), corrotto (1 Tim 6,5; 2 Tim 3,8), contaminato (Tito 1,15), instabile (Giacomo 1:8), e, infine, come studieremo oggi, futile (Ef 4:17).

Potremmo dedicare molto tempo a queste caratteristiche della mente di un uomo perduto, ma basti dire che dovremmo sempre discernere e testare ciò che una persona perduta dice contro la verità della Scrittura. Perché ci rivolgiamo agli psicologi televisivi e alle dive dei talk show per imparare a vivere? Cosa sanno della Parola di Dio? Spesso dimentichiamo quanto siamo diversi dai perduti.

Perché siamo salvati parte del nostro più alto dovere verso Dio è amarlo con tutta la nostra mente (Luca 10:27). Questo può essere realizzato solo da una mente redenta, una mente soggetta allo Spirito perché lo Spirito illumina la Parola di Dio in modo che possiamo comprenderla e obbedirla. Da soli, come uomini perduti, non abbiamo la capacità mentale di comprendere veramente o applicare la Parola di Dio alla nostra vita. Il lavoro dello Spirito nell’illuminazione è assolutamente necessario.

Questo tra l’altro è una delle fallacie dell’idea in esecuzione amok all’interno di alcuni segmenti del cristianesimo che insegna che tutto quello che dobbiamo fare per salvare il nostro paese è quello di ottenere tutti a vivere secondo la Bibbia. Sia attraverso la legislazione o altri mezzi ci sono quelli che credono onestamente che se tutti noi facciamo solo ciò che dice la Bibbia (per quanto riguarda la moralità), allora le cose saranno molto meglio di quanto non siano. Ho sentito parlare di aziende e squadre sportive che hanno deciso che le cose saranno fatte nella loro organizzazione in base a ciò che insegna la Bibbia.

Ma ecco ciò che manca: se non abbiamo lo Spirito Santo che abita in noi, illuminando la Parola alle nostre menti, allora non possiamo capire o obbedire a quella stessa Parola! Il problema non è che abbiamo bisogno di convincere la gente a fare ciò che dice la Bibbia – il problema è che abbiamo bisogno di ottenere il perduto salvato!! Senza rigenerazione non c’è moralità biblica perché senza Cristo non c’è motivo o azione veramente buona. Coloro che credono che gli uomini perduti possono essere benedetti facendo ciò che dice la Bibbia-senza fede e senza pentimento e senza obbedienza al Vangelo prima-devono essere portati prima ai Romani 8:7-8 –

Perché la mente carnale è inimicizia contro Dio, perché non è soggetta alla legge di Dio, né può essere. Quindi, quelli che sono nella carne non possono piacere a Dio.

Ma guardiamo ora a questa frase da Efesini 4:17:

Questo dico, quindi, e testimoniare nel Signore, che non si deve più camminare come il resto dei Gentili camminano, nella futilità della loro mente,

Una mente decaduta è una mente futile. Non importa le meraviglie che può vedere o il “bene” che può realizzare a beneficio dell’umanità, è tutta una totale futilità alla luce dell’eternità. Solo ciò che è fatto per l’eternità durerà. E solo le cose che Cristo compie in e attraverso il Suo popolo avranno un valore eterno duraturo.

Il termine futilità significa ” non riuscire a produrre i risultati desiderati, senza mai riuscire.”Non importa ciò che sembra accadere, è sempre inutile, privo di significato e senza successo.

Coloro che hanno una mente futile sono descritti come coloro che vedono le cose di Dio come stoltezza. Secondo 1 Corinzi 2: 14 l’uomo naturale (con la sua mente futile) non può conoscere o ricevere le cose di Dio perché per partecipare a quelle cose dobbiamo avere discernimento spirituale. Similmente Colossesi 2: 18 ci dice che la mente futile degli uomini caduti è vanamente gonfia, piena di falsità e ingannevole. È la mente decaduta che cerca di ingannarci dalla nostra ricompensa eterna.

Coloro che hanno una mente futile e contaminata non possono fare nulla di buono! Ascolta questo-questo è importante. Spesso pensiamo che termini di bene e male, ma non riusciamo a vedere che alcune cose che sembrano essere buone in realtà non sono buone! Cosa fa la differenza?

Tito 1: 15 dice: “Per i puri tutte le cose sono pure, ma per coloro che sono contaminati e increduli nulla è puro; ma anche la loro mente e la loro coscienza sono contaminate.”Se una persona è perduta, contaminata, carnale, naturale, morta nel suo peccato, allora nulla è puro per loro o da loro. Anche la loro mente e la loro coscienza sono contaminate.

Purtroppo molti uomini perduti pensano di aver capito tutto. Essi possono spiegare via i miracoli della Bibbia, l’esistenza di Dio, e possono anche confondere le persone a pensare che il bene è il male e il male bene – o peggio, che non vi è alcuna distinzione tra il bene e il male a tutti perché la verità per loro è tutto relativo e situazionale.

Pensano di aver capito tutto, e contrariamente alla testimonianza di Dio Stesso come è registrata nella Sua Parola, pensano di essere intrinsecamente buoni e puri. Proverbi 16: 2 ci dice però che quando un uomo pensa di essere puro è in ultima analisi Dio che pesa lo spirito.

Uno sguardo a Ecclesiaste 1:2 ci rivela anche che lasciato da soli l’unica conclusione logica e giusta che possiamo fare sulla vita senza Dio è che una tale vita non è altro che vanità. Inutile. Privo.

Questo ci mostra allora il bisogno di illuminazione nella conversione dei peccatori! A meno che lo Spirito Santo non illumini la nostra mente con la verità, non possiamo sfuggire alla follia e alla futilità delle nostre menti depravate. Non c’è capire la verità, non c’è comprensione, non c’è sapienza, non c’è bene senza Cristo. Senza di Lui, senza avere la mente di Cristo, senza essere trasformati dalla Sua Parola e rinnovati dal Suo Spirito, le nostre menti sono futili.

Questo dimostra per noi che non c’è nulla di veramente e veramente buono al di fuori di Cristo. Perché l’uomo senza Cristo cammina nella futilità della sua mente. E perche ‘mai dovremmo voler camminare cosi’?

Links for Further Study
(links to study each daily topic in more detail if you have the desire and the time)

La depravazione umana di RC Sproul
La cecità naturale dell’uomo nelle cose della religione di Jonathan Edwards

Bible Reading For Further Study
Rom. 1:28, 8:5, 7; 1 Cor. 2:14; Col. 2: 18; Tito 1: 15
Efes. 5:8; Atti 14: 2; 2 Cor. 3: 4; 4: 4; 1 Tim. 6:5; 2 Tim. 3:8

Canti consigliati per il culto
Memori della nostra fragilità umana
Possa la mente di Cristo, Mio Salvatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.