Articles

Cosa vogliono veramente i consumatori di automobili?

DETROIT-Non è che le persone mentano maliziosamente ai ricercatori dei consumatori.

Ma possono dire una falsità qua e là, dice Renae Pippel, direttore-global strategic research per il fornitore Yanfeng Automotive, citando prove di questo.

“Anche le persone ben intenzionate mentiranno”, dice. “Ti diranno che fanno cose che non fanno e vogliono cose che non vogliono.”

Racconta di quando lei e colleghi hanno intervistato un proprietario di Toyota Highlander a casa sua. Faceva parte della ricerca dei clienti da vicino.

Il proprietario di Highlander ha detto ai suoi visitatori una cosa che le piaceva del suo CUV è che il suo vano portaoggetti della console è abbastanza grande da ospitare la sua borsa. Il team di Yanfeng è stato entusiasta di sentirlo perché l’azienda produce l’unità di archiviazione.

“Uno di noi disse:’ Ci mostrerai come ci metti la tua borsa?'”ricorda Pippel. “Salì nel veicolo e aprì la scatola della console. Era pieno di altre cose. Ha preso alcuni di loro fuori, e ha cercato, con un grande sforzo, di marmellata nella sua borsa.”

Era ovvio che non usava quel compartimento per riporre la sua borsetta, indipendentemente da ciò che aveva appena affermato, dice Pippel alla conferenza WardsAuto Interiors 2017 durante una sessione intitolata ” Cosa vogliono veramente i clienti?”

Tali fib sono tra le insidie dello sforzo continuo dell’industria automobilistica per capire i desideri dei clienti.

“Alcuni di essi sono territorio tracciato e alcuni di essi sono inesplorati”, ma la ricerca di mercato è vitale lo stesso, dice Pippel. “Non puoi semplicemente aspettarti un successo futuro con i consumatori basato sulla fornitura di un prodotto o servizio.”

Certo, soddisfa le aspettative dei clienti, ma non dare loro qualcosa che non dovrebbero avere, afferma Mike VanNieuwkuyk, vice president-automotive di Harris Insights & Analytics.

” Dovremmo fornire loro tutto ciò che vogliono, anche se è contro i loro interessi?”chiede, riferendosi alle potenziali distrazioni del guidatore.

Nonostante il desiderio dei consumatori di saperne di più, i sondaggi indicano ironicamente che solo la metà di loro pensa che le case automobilistiche stiano facendo ciò che è necessario per proteggere i conducenti dalle distrazioni, dice. “Abbiamo fatto un ottimo lavoro dando loro quello che vogliono. Ora, dobbiamo capire come tenerli al sicuro.”

La ricerca sui consumatori spazia dalle indagini all’osservazione del comportamento, come la facilità con cui un occupante piega un sedile per raggiungere l’ultima fila di un veicolo a 3 file, afferma Sylviane Mayer, Global director-research and insights di Adient, una nuova società di sedute scorporata da Johnson Controls.

Gli utenti gravitano verso funzionalità che li fanno sentire intelligenti, non stupidi se, ad esempio, armeggiano con un fermo del sedile, dice.

Identificare le esigenze dei consumatori include sia agire su ciò che è articolato (la voce del cliente) sia su ciò che è non articolato, afferma Mayer.

Continental ha ampliato il suo studio di ricerca Persona (iniziato negli Stati Uniti) per includere il mercato automobilistico cinese, che è “enorme” e sempre più grande, afferma Susan Drescher, un product manager avanzato per il fornitore.

Lo studio confronta e contrasta gli atteggiamenti dei consumatori sulla connettività dei veicoli, la tecnologia e l’interfaccia uomo-macchina.

L’indagine indica la tecnologia avanzata è più ampiamente preferito e di fiducia in Cina che negli Stati Uniti Più di controparti statunitensi, i conducenti cinesi schiacciante risposto favorevolmente alle prospettive di veicoli auto-guida.

Drescher dice dei cinesi: “Sono nuovi alla guida e si sentono entusiasti del fatto che ora possono permettersi un’auto. Queste informazioni sono strumentali per garantire un approccio personalizzato e regionale allo sviluppo degli interni del veicolo che risuonerà con i conducenti di tutto il mondo.”

I cinesi si sentono particolarmente sicuri nei loro veicoli, dice. “Pensano che se il governo consente un veicolo sulla strada, deve essere sicuro. Sono più fiduciosi del governo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.