Articles

3 Motivi per cui il Natale era pazzo nel periodo Tudor

I Tudor erano grandi fan del Natale, in particolare Enrico VIII ed Elisabetta I. Ci hanno dato molte tradizioni e chicche che godiamo ancora oggi. Tritare torte (con carne tritata reale), budino di prugne (il precursore del budino di Natale), ed è in questo periodo che la gente ha iniziato a mangiare tacchino per la cena di Natale. Era ancora un piatto di lusso, tuttavia, e sarebbe rimasto così per secoli-non sorprende se si considera l’arduo viaggio dalla fattoria alla piastra. Dalla fine del XVI secolo, questi tacchini sarebbero stati allevati da Norfolk a Londra in un viaggio che a volte ha iniziato già nel mese di agosto. Diciamo che allevare i gatti è difficile, ma immagina di fare trekking per TRE MESI con un carico di uccelli, solo per arrivare a Londra per il pranzo di Natale di qualche ricco snob. Non è stato facile neanche per i poveri tacchini. A parte il fatto che c’era, sai, l’esecuzione e la torrefazione alla fine del loro viaggio, era anche dura per i loro piccoli piedi, così molti dei tacchini hanno piccoli stivaletti di pelle per renderli un po ‘ più facili per loro. Gli sfortunati avevano i piedi immersi nel catrame.

Turkey Drovers, 19 ° secolo (Foto: Inghilterra storica)

Così, mentre possiamo ringraziare i Tudor per un certo numero di nostre tradizioni di Natale, ci sono molti di più che sono stati persi nella notte dei tempi e in generale, i nostri Natali hanno un po ‘ attenuato dal momento che le celebrazioni stravaganti del 1500! Durante il regno di Elisabetta I, le celebrazioni natalizie potevano durare tre mesi straordinari, da All Hallows il 1 ° novembre (noto come Allhallowtide) fino alla Candelora (2 febbraio).

Pensiamo che il Natale possa diventare rambunctious al giorno d’oggi, diamo un’occhiata a come hanno fatto i Tudor!

1) Banchettando con una ” F ” maiuscola

Ovviamente, l’entità del tuo banchetto dipendeva dal tuo reddito familiare, ma certamente, a corte eri per un piacere.

Cibo!! (Foto: Will Mitchell)

Ci sarebbe stata una festa il giorno stesso di Natale, ma sarebbe stato un affare leggermente più modesto. Il più grande, il più sontuoso, il banchetto “don’t-worry-about-me-i’m-just-going-to-roll-me-to-bed” era la dodicesima notte del 6 gennaio. Nel 1532, ad esempio, la regina Elisabetta I tenne un banchetto di Natale la dodicesima notte con uno straordinario 200 piatti. Era una festa così grande che le cucine temporanee dovevano essere erette nel parco del Greenwich Palace. Erano usati dai Maestri cuochi per fare gelatine e pan di zenzero.

Elisabetta I aveva anche un debole per i dolci; aveva il suo molto proprio produttore di pan di zenzero specialista, che ha creato figure di pan di zenzero che sembrava la regina ei suoi ospiti e avrebbero ricevuto questi pan di zenzero come regali speciali. Non si trattava solo di creare un gustoso favore di partito per i suoi cortigiani e dignitari in visita; erano destinati a impressionare perché erano pieni di costosi ingredienti di lusso come zucchero e zenzero.

Non solo gli ospiti potrebbero guardare avanti per dolcetti zuccherati, ma anche per interi banchetti di zucchero! Questo non era un evento particolarmente natalizio-potrebbero accadere in tutti i periodi dell’anno-ma c’erano certamente popolari a Natale! Ora, se non sei clued sui dettagli di un banchetto di zucchero (perché si dovrebbe essere??), questo era un corso speciale che si svolgeva dopo il banchetto principale con tavoli quasi traboccanti, gambe del tavolo quasi traboccanti di dolcetti zuccherini. Frutta candita, gelatine, biscotti, crostate, amaretti, marzapane dorato (che era fatto di pasta di mandorle e zucchero, un po ‘ come il marzapane), e prelibatezze profumate con acqua di rose. Era arte tanto quanto cibo. Sugar-plate (un mix di uova, zucchero e gelatina) sarebbe stato utilizzato per creare dolci che sono stati fatti ad arte per assomigliare a cibi salati: pancetta, noci e uova.

St. Catherine Confectionary Mould, fine 15 ° / inizio 16 ° secolo (Foto: Museum of London)

Una pasta di zucchero mescolata con gomma e resina potrebbe essere messa in stampi per produrre sculture elaborate. È possibile ottenere un senso di quanto in termini di tempo queste creazioni sarebbero state sul Cooking The Books blog sulla cucina storica a Hampton Court Palace. Castelli, draghi, agrifoglio e persino calici di zucchero potrebbero essere attesi a queste feste che inducono il diabete. Nel 1526, Enrico VIII assunse sette cuochi per creare un banchetto di zucchero a Greenwich. Gli ospiti sono stati deliziati da un maniero di zucchero, completo di cigni, un dungeon, una torre e, casualmente, una scacchiera. Anche se queste scacchiere di zucchero affiorano in un bel po ” dei banchetti in modo che sembrano essere stati caratteristiche fiocco di questi eventi. Queste incredibili sculture di zucchero erano spesso dorate d’oro in modo che avrebbero brillato a lume di candela tremolante.

Non tutto alle cene di Natale di Tudor era dolce (anche se erano noti anche per cospargere di zucchero direttamente sulla loro carne…), avevano anche cibo “normale”. “Normale” nel senso più ampio del termine. Dovrei avvertirti, lettore impavido, che i Tudor erano carnivori appassionati (per lo più i ricchi). Se sei vegetariano, potresti voler distogliere lo sguardo ora

Il piatto tradizionale per i ricchi, specificamente associato al Natale, era la testa di cinghiale (tanto che anche se i cinghiali erano già estinti in Inghilterra, venivano periodicamente reintrodotti in modo che ce ne fosse abbastanza per essere cacciati e gustati a Natale). Un altro piatto popolare era una torta di Natale carnosa. Ora, potresti rivalutare il mio precedente giudizio di “normale”. “Che succede, Amber? Adoro una buona bistecca e birra!”Ok, ma che ne dici se fosse una torta contenente un tacchino ripieno di un’oca, che è stato farcito con un pollo stuffed che è stato farcito con una pernice, che è stato farcito con un piccione. Oh, e per qualche ragione, erano tutti cotti dentro, quello che veniva chiamato, una “bara”di pasticceria. Si’. Un po ‘ meno normale.

Ma aspetta.

C’è di più.

Potresti anche entrare in una festa di Natale dei Tudor e trovarti di fronte alla vista di creature mitiche. Mai assaggiato un Cockentrice? Questa era la parte anteriore di un maialino che era stato cucito sul retro di un tacchino e arrostito come se fosse un vero animale As Come se fosse così che lo avevano trovato vagare in natura. O, pavoni che sono stati scuoiati, arrostiti, e poi spinto di nuovo nella loro gloriosa esposizione di piume come un centrotavola banchetto.

C’è anche il mio preferito, il Cazzo elmetto (no. So cosa stai pensando. Ottenere la vostra mente fuori dalla grondaia). Immagina, se vuoi, una scena che non sarebbe fuori luogo nei racconti cavallereschi del magnifico Re Artù o nelle antiche leggende di vendicativi dei romani e coraggiosi eroi. Avevi un maialino, e sulla schiena c’era un pollo complete completo di un piccolo elmo e brandendo uno scudo. I Tudor erano pazzi.

L’unico e solo elmetto Cazzo (Foto: di pubblico dominio)

2) Dodicesima notte Gozzoviglie

Ho già accennato al fatto che il Natale di Tudor era incentrato più sulla Dodicesima notte che sul giorno di Natale. Voi molti attualmente essere come me, sdraiato sotto l’albero di Natale, circondato da regali, in bilico per il momento in cui si può strappare nel regalo più grande e più emozionante(o forse avete già!). No just solo io? Beh, comunque, sono sicuro che sei ancora eccitato. Nel sedicesimo secolo, aspetteresti quasi altre due settimane per scambiarti i regali.
Lo so. È insopportabile anche solo da considerare.

Mentre il nostro Natale si concentra sul 25 dicembre, nel XVI secolo, il giorno di Natale era solo l’inizio del Natale. Il 25 dicembre ha segnato la fine di quaranta giorni di digiuno durante l’Avvento (quindi praticamente senza latticini o carne). È vero, il giorno di Natale era ancora una festa, ma sono stati i dodici giorni di Natale dopo quello che ha segnato la vera festa e persone di tutti i livelli della società hanno abbattuto i loro strumenti per una pausa prolungata. Le donne sono state sollevate dal loro lavoro mantenendo la famiglia, durante il quale non c’era assolutamente NESSUNA ROTAZIONE! Cue una folla furiosa di persone al di fuori di Virgin Active che sono state escluse dalla loro classe di spin (quella battuta sarebbe stata più divertente se, sai, le palestre non fossero già chiuse a causa di Covid). No, non sto parlando di moto da spinning, ma di ruote da spinning. Divenne tradizione natalizia tessere fiori dentro e intorno alle ruote girevoli per assicurarsi che non potessero essere utilizzati durante i dodici giorni.

  • (Foto: Videoplasty.com, Wikimedia Commons)
  • Xilografia del 17 ° secolo, (Foto: Wikimedia Commons)

Quindi, in pratica, il tuo Natale inizierebbe il 25 e poi costruirà fino alla dodicesima notte (il 5 o il 6 gennaio, a seconda di quando inizi a contare). Nel calendario cristiano, segnava l’arrivo dei saggi o dei Magi per vedere il bambino Gesù nella storia della Natività. Era la dodicesima notte che si sarebbero svolte le celebrazioni più grandi – l’ultimo urrà prima che tutti dovessero tornare al lavoro. Naturalmente, le cose erano sempre più stravaganti a corte. Ad esempio, se guardiamo Enrico VIII, nel 1509, durante i primi dodici giorni di Natale in cui era re, ha speso un astronomico £7,000 nel periodo festivo. Per un certo contesto, suo padre Enrico VII spese £12.000 per la casa reale per un anno intero.

La dodicesima notte era piena di feste, bere, ballare e divertirsi. Nel 1516, questo comportò un enorme banchetto (ovviamente), un elaborato spettacolo e persino una finta battaglia. Questi concorsi e maschere erano una parte popolare del Natale a corte. Nel 1531, Enrico VIII supervisionò una dodicesima notte piena di “divers interludi, ricche maschere e disports, e dopo di che un grande banchetto”. Durante il regno di Elisabetta I, divenne tradizione andare a teatro anche la dodicesima notte (questo era il periodo d’oro di Shakespeare, ricorda. Sarebbe ridicolo non farlo!).

2019 immagine dei Festeggiamenti della Dodicesima Notte che continuano ogni anno fuori dal Globe Theatre. Alla folla vengono dati cupcakes e quest’uomo è diventato involontariamente il re del fagiolo-non riesce a risolverlo è felice di questo!!
(Foto: Ethan Doyle White, Wikimedia Commons)

Un punto culminante del banchetto della Dodicesima notte era una torta molto speciale, contenente frutta secca, farina, miele e spezie. Ancora più speciale di quello, tuttavia, è stato il singolo fagiolo e pisello che sono stati cotti in esso. Ora, questo non è stato un incidente di Rachel Green beef, è stata una decisione molto deliberata. Fette sono stati offerti agli ospiti al loro arrivo, uomini e donne che li prendono da destra e sinistra, rispettivamente. Se tu fossi la persona fortunata a trovare il fagiolo o il pisello nella tua fetta di torta, diventeresti il re del fagiolo o la regina del pisello. Sono diventati i monarchi al potere per la notte! Conducevano il divertimento e dovevano essere obbediti in tutte le questioni, nella misura in cui se il re o la Regina bevevano, tutti bevevano; se tossivano, tutti tossivano, e così via.

Questa era una tradizione che non era solo praticata dai grandi e potenti a corte, ma in famiglie di tutte le diverse provenienze sociali. Un’opportunità per le persone di lasciarsi andare, sfogare un po ‘dello stress dell’anno e trasformare temporaneamente le gerarchie sociali in testa – non mentirò, penso che avrò bisogno di un po’ di quell’energia in 2020!

Le festività natalizie al di fuori della Dodicesima Notte erano normalmente presiedute da un Signore di Malgoverno! Una persona scelto tra le fila di noi gente normale, qualcuno che era probabilmente noto per godere di una bella risata. Hanno guidato l’intrattenimento natalizio, circondati da un finto tribunale e hanno persino tenuto finte esecuzioni per coloro che li hanno dispiaciuti. Sono stati concessi alcune libertà, anche con il monarca. Nel 1509, il Signore di Misrule ebbe la guancia di chiedere a Enrico VIII £5 per le sue spese! Egli continuò: “Se la Tua Grazia mi dà troppo poco, chiederò di più!”Fortunatamente, il Re ha trovato questo divertente e il malizioso Signore non è stato giustiziato.

19 ° secolo rappresentazione di un Signore di Misrule (Foto: Wikimedia Commons)

3) Boy Bishops

La chiesa ha avuto in su alcuni di questo topsy turvy azione sfocatura sociale, nonché, ed era stato almeno dal XV secolo già. Nelle chiese e abbazie in tutto il paese, ma anche adottato in molte delle principali cattedrali, come York, Winchester, Salisbury Canterbury e Westminster, un vescovo ragazzo è stato scelto tra le fila dei ragazzi del coro. Fu temporaneamente insediato con una vera autorità religiosa (che avrebbero, ovviamente, spesso usato per malizia). Erano equipaggiati con i loro paramenti e mini mitra e avrebbero guidato tutti i servizi, tranne la massa, e persino pronunciato sermoni. All’Abbazia di Westminster, le insegne del ragazzo vescovo erano particolarmente sfarzose, con abiti di seta fine, decorati con fiori d’argento e dorati. Conti sembrano differire ed è stato probabilmente fatto in modo leggermente diverso in ogni chiesa, ma alcune fonti suggeriscono che hanno tenuto solo questa autorità su speciali giorni di festa di Natale, come St. Nicholas Day il 6 dicembre e Holy Innocents ‘ Day il 28, mentre altri dicono che questi vescovi ragazzo è rimasto al potere per l’intera tre settimane tra quelle date! Non riesco a immaginare che i vescovi siano autorizzati a devastare per tutto quel tempo! Apparentemente, se morissero in carica, sarebbero anche sepolti con gli onori di un vero vescovo.

19 ° secolo rappresentazione di un ragazzo vescovo (Foto: Wikimedia Commons)

Sfortunatamente questa pratica non sopravvisse molto a lungo nel periodo Tudor. È stata abolita da Enrico VIII nel 1542, brevemente ripreso in Maria I nel 1552, e, infine, ha finito per bene dal suo successore Elisabetta I.

In netto contrasto con il sollevamento di un giovane ragazzo l’alto stato di vescovo, l’alternativa tradizione, la Festa dei Santi Innocenti è stato per i genitori a frustare i loro bambini solo dopo si svegliò, mentre i poveri zolle erano ancora a letto (forse/spero solo giocare!) reminder Un ricordo delle terribili azioni del re Erode nella storia della Natività, quando ordinò il massacro di tutti i ragazzi di età inferiore ai due anni. Il resto del Giorno dei Santi Innocenti, tuttavia, è stato dato ai bambini (abbastanza giusto, credo!). Purtroppo per i bambini, questa tradizione sopravvisse notevolmente a quella dei vescovi ragazzi, continuando fino al diciassettesimo secolo!

Come ho detto, i Tudor erano pazzi.

❄ Buon Natale!! ❄

Fonti

Generale

  • ’12 strano e meraviglioso Tudor tradizioni di Natale’, la Storia, le Risposte, a cui si accede 20/12/2020)
  • ‘Tudor di Natale’, Storico del regno UNITO, a cui si accede 20/12/2020)
  • ‘8 Modi Tudors Forma Moderna di Natale’, la Storia, a cui si accede 20/12/2020)
  • ’24 Fatti su di Natale nel Periodo Tudor”, Storia Extra, a cui si accede 09/12/2020)
  • ‘Tudor di Natale’, museo Reale di Greenwich, a cui si accede 23/11/2020)
  • ‘Natale con le Mogli di Enrico VIII”, H Per la Storia, a cui si accede 24/12/2020)

Festa

  • ‘Feste e Frivolezza’, Historic Royal Palaces, a cui si accede 24/12/2020)
  • ‘250,000 Tacchini in Stivali di Pelle…’, Visita Norwich, a cui si accede 24/12/2020)
  • ‘Molto Interessante’, Il Telegrafo, a cui si accede 24/12/2020)
  • ‘di Zucchero in Tudor Inghilterra’, Englandcast, a cui si accede 20/12/2020)
  • ‘Lo Zucchero Banchetto presso il Prosciutto di Casa’, Il Buon Tudor, a cui si accede 20/12/2020)
  • ‘Dolciaria Natalizia’, i Libri di Cucina, a cui si accede 20/12/2020)
  • ‘Dieci Secoli di Natale’, BBC, a cui si accede 20/12/2020)
  • ‘Lo Zucchero La regina’, la Cucina, i Libri, a cui si accede 20/12/2020)
  • ‘Tudor prodotti di Natale’, Sarah Bryson, a cui si accede 24/12/2020)

la Dodicesima Notte

  • ‘Una Storia di” la Dodicesima Notte “Torta”, English Heritage, a cui si accede 24/12/2020)
  • ‘Il Scioccanti Segreti dei Tudor Cena di Natale’, BBC Food, a cui si accede 24/12/2020)
  • ‘Natale con Enrico VIII’, FutureLearn, a cui si accede 24/12/2020)
  • ‘Buon Natale Tudor con Lucia Worsley’, BBC, a cui si accede 24/12/2020)
  • Medievale di Malgoverno e il Caos’, English Heritage, a cui si accede 09/12/2020)
  • ‘Signore di Malgoverno’, Wikipedia, a cui si accede 13/12/2020)
  • “Henry VIII, Il Re e la Sua Corte di Alison Weir’, The Guardian, a cui si accede 24/12/2020)
  • ‘Signore di Malgoverno’, Britannica, a cui si accede 09/12/2020)

Ragazzo Vescovi

  • ‘Gettoni e medaglie”, Il St. Edmundsbury Cronaca, a cui si accede 24/12/2020)
  • ‘La Festa dei Santi Innocenti’, Britannica, a cui si accede 24/12/2020)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.